HOME

 

 

Lottare per i diritti dei pensionati

APERTA  LA  VERTENZA  PENSIONI

 

Il 20 marzo 2003 Antonio Uda, Segretario Generale della Fnp-Cisl, ha dichiarato aperta la vertenza pensioni.

Partendo dalla necessità di tutelare più realisticamente il potere d’acquisto delle pensioni, l’Fnp vuole riproporre una nuova stagione contrattuale della politica dei redditi per neutralizzare gli effetti dell’inflazione e dell’inadeguatezza degli strumenti nonchè dei meccanismi di adeguamento al valore reale del costo della vita.

La nostra Federazione è consapevole di avviarsi per una strada in salita, specie con i tempi che corrono, ma è l’unica che si può proporre, non per aspirazione corporativa, bensì per piena adesione al principio di solidarietà confederale che fa parte del nostro patrimonio culturale acquisito in  decenni di esperienza vertenziale e contrattuale.

Finalmente è scoccata l’ora dell’azione, dopo un lungo periodo di riflessione e di elaborazione strategica; dobbiamo in qualche modo frenare l’inarrestabile vortice che sta portando all’impoverimento crescente non tanto di una categoria, ma di una intera fascia di popolazione.

Non vogliamo tutto e subito, ma semplicemente percorrere con determinazione una strada sindacale che contenga obiettivi certi e possibili.

A cominciare da un paniere a misura di popolazione anziana, costruito sui consumi popolari ed essenziali, tarati sulle famiglie con reddito fino a 10.000 euro annui, per il quale si introduca un adeguamento trimestrale degli assegni pensionistici.

Aprire sessioni biennali di concertazione per far compartecipare tutti i lavoratori in pensione alla crescita progressiva della ricchezza collettivamente prodotta nel paese.

Aprire sul territorio, con Regioni, Comuni e Istituzioni locali, tavoli di confronto per la tutela indiretta dei redditi pensionistici ( sanità, assistenza, trasporti, abitazione, tariffe dei servizi, ecc.).

 

Oggi l’ordine del giorno per i pensionati è :

 voltare una pagina che è rimasta chiusa per troppo tempo.